Blue Flower

Video Recensione Kenwood CLASSIC (Linea Chef) - Modelli KM331, KM353, KM355, KM357 e KM631
Video Recensione Kenwood CLASSIC (Linea Chef) - Modelli KM331, KM353, KM355, KM357 e KM631

Care amanti della cucina, ben ritrovate con le video recensioni di ImpastatricePlanetaria24.com del Network Editoriale GuadagnareOnline24.

Oggi analizziamo le impastatrici planetarie della Serie Classic della Kenwood, ossia una delle quattro serie che compongono la Linea Chef.

La Serie Classic ha questo nome proprio perché è stata la prima tra le impastatrici planetarie della Kenwood e difatti, oltre ad avere un aspetto più retrò, anche le sue potenzialità sono inferiori rispetto ad altre come la Sense, la Premier, la kMix e soprattutto la Titanium.

La Serie Classic consta di soli 5 modelli:

  • 4 di taglia piccola,
  • Ed uno di taglia grande.
Video Recensione Kenwood CLASSIC (Linea Chef) - Modelli KM331, KM353, KM355, KM357 e KM631
Video Recensione Kenwood CLASSIC (Linea Chef) - Modelli KM331, KM353, KM355, KM357 e KM631

 

Iniziando dalle “vere” Chef Classic, ossia dalle 4 di taglia più piccola, possiamo vedere la KM331, la KM353, la KM355 e la KM357.

Questi 4 modelli sono tra loro assolutamente identici nelle prestazioni e nel formato. Differiscono solo per il colore e per il frullatore in plastica che solo la KM331 ha in dotazione.

Ma veniamo alle caratteristiche comuni a questi 4 modelli Chef Classic di piccola taglia:

Video Recensione Kenwood CLASSIC (Linea Chef) - Modelli taglia PICCOLA, ossia KM331, KM353, KM355, KM357
Video Recensione Kenwood CLASSIC (Linea Chef) - Modelli taglia PICCOLA, ossia KM331, KM353, KM355, KM357
  • Hanno un piccolo motore da 800 watt a presa indiretta,
  • Lavorano su una ciotola da 4,6 litri di volume che è fatta di plastica,
  • L’intero corpo macchina ha un peso di 6,5 Kg ed è fatto in alluminio pressofuso ed alcune parti in plastica,
  • Le fruste invece sono in metallo rivestito,
  • È possibile impostare ben 8 differenti velocità, compresa quella minima che serve per non trasmettere calore all’impasto, specie per le pizze ed il pane,
  • Ha due attacchi per accessori opzionali:
    • uno superiore per attrezzature che necessitano di alta velocità di utilizzo come il Tritatutto, la Centrifuga o il Frullatore di cui abbiamo già parlato;
    • ed uno frontale per attrezzature che necessitano di bassa velocità di utilizzo come la Sfogliatrice, il Tagliapasta ed il Torchio;

… Per sapere esattamente quali accessori opzionali sono supportati, ti basta vedere questi DUE video.

[Uno mostra quelli specifici della Titanium, uno mostra la differenza degli attacchi]

  • Questi 4 modelli di taglia piccola hanno una capacità massima di lavoro corrispondente:
    • ad un impasto per torta di 2,72 Kg,
    • ad un impasto morbido per pane da 2,2 Kg,
    • al poter montare a neve fino a 12 albumi,
    • ed al poter lavorare sino a 680 grammi di farina per dolci.

 

Passando al solo modello di taglia grande presente nella Serie Chef Classic, ossia alla KM631, possiamo notare:

Video Recensione Kenwood CLASSIC (Linea Chef) - Modello taglia GRANDE, ossia KM631
Video Recensione Kenwood CLASSIC (Linea Chef) - Modello taglia GRANDE, ossia KM631
  • un lieve incremento della potenza del motore che da 800 passa a 900 watt;
  • un aumento considerevole della qualità della ciotola che, a differenza dei modelli minori, non è in plastica ma in acciaio inox cromato;
  • un aumento del peso del corpo macchina sino a 9,10 Kg, il che ci fa pensare ad una maggiore stabilità durante l’utilizzo alla massima intensità;
  • rimangono identiche il materiale del corpo macchina, il materiale delle fruste, il numero di velocità selezionabili ed il numero di attacchi per possibili accessori opzionali che puoi vedere meglio accedendo a questi DUE video.

… [Uno mostra quelli specifici della Titanium, uno mostra la differenza degli attacchi];

  • Ovviamente, aumentando a 6,7 litri di volume la dimensione della ciotola, aumentano anche le capacità di lavoro arrivando:
    • massimo 4,6 Kg per un impasto da torta,
    • massimo 2,4 Kg per un impasto morbido per il pane,
    • massimo 16 albumi da montare a neve,
    • e massimo 910 grammi di farina per dolci.

Come la più piccola KM331, anche la Chef Classic Major KM631 ha in dotazione il frullatore in plastica.

 

Dopo aver elencato le caratteristiche sia dei 4 modelli di taglia piccola che di quella grande, analizziamo i pro ed i contro delle impastatrici planetarie della Serie Chef Classic, iniziando come sempre dai contro.

[Contro]

  1. Che sia da 800 o da 900 watt, si parla comunque di un motore a presa indiretta, il che significa che rispetto ad uno a presa diretta (come per esempio gli ottimi kMix sempre della Kenwood o tutte le KitchenAid):
    1. Genera un forte aumento dei consumi di corrente;
    2. Logora maggiormente gli ingranaggi;
    3. E non trasmette il massimo della sua forza motrice all’impasto.

… Inoltre, anche mettendo a confronto questi modelli solo con altri che hanno sempre motori a trasmissione indiretta, vedremo che i 900 watt della Chef Classic Major KM631, sono ben poca cosa rispetto alle altre serie della Linea Chef come la migliore Sense e la migliore Premier che arrivano a 1200 watt e la migliore Titanium che arriva a 1500.

  1. Come si vede nell’immagine, per inserire la ciotola, bisogna far sollevare e poi abbassare la testa. Questa quindi non è fissa e non avendo un motore a presa diretta, la trasmissione motrice che va dal corpo della macchina all’impasto, in caso di impasti duri, la fa oscillare a volte in modo importante.
  2. Il corpo della macchina impastatrice è in plastica o al massimo in alluminio pressofuso e plastica. Quindi la resistenza è scadente quanto quella della linea Prospero della Kenwood e non ha nulla a che vedere con quelle completamente in acciaio della rivale KitchenAid.
  3. Le scelte di colore del corpo macchina sono piuttosto ridotte. Come abbiamo visto, ci si deve accontentare di una base bianca più un altro colore, oppure nell’averla totalmente color silver … Anche su questo punto sono di gran lungo meglio le impastatrici della Serie kMix sempre della Kenwood.
  4. Ultimo grosso difetto - questo presente anche nelle kMix - è che le fruste sono rivestite e quindi capita, dopo tanti utilizzi, che la vernice si sfogli dentro l’impasto e questo fa sì che debbano essere cambiate con ovvia nuova spesa. Le fruste in dotazione sono tre ossia: la frusta a filo, il gancio impastatore e la frusta “K”. Ovviamente, a seconda della dimensione della ciotola sono diverse anche le dimensioni e quindi il nome del modello di tali fruste [mostrane tre per le piccole e tre per le grandi].

Ed ora veniamo ai pro:

  1. A parte i modelli più piccoli visti nella prima categoria, gli altri sono Major e permettono di lavorare impasti grandi adatti anche a soddisfare le esigenze di una festa a livello quasi professionale.
  2. Poi la velocità è variabile ed impostabile in quasi infinite intensità e regolazioni.
  3. Infine la Serie Chef Classic ha due attacchi per accessori opzionali. L’unica ad averne tre è la Serie Titanium sempre della Kenwood. L’avere 2 e non 3 attacchi non inficia l’avere un’ottima selezione di accessori opzionali. Infatti se ne contano circa una 30ina.

Per vedere una lista di questi possibili accessori, potete vedere questi DUE video.

[Uno mostra quelli specifici della Titanium, uno mostra la differenza degli attacchi]

 

Veniamo a quanto costa e se noi consigliamo o meno l’acquisto.

Si passa dai 250-290 euro per i modelli piccoli, ai 390-400 euro per la più grande Chef Classic Major KM631.

Se si riesce a prendere il piccolo modello KM331, noi lo consigliamo rispetto agli altri di stessa taglia perché ha in dotazione anche il frullatore. Inoltre, rimane consigliato anche rispetto al fratello maggiore Major KM631 perché non è così migliore da giustificare ben 150 euro in più.

Più in generale, però, noi vi consigliamo caldamente di optare per la Serie kMix che va dai 250 ai 350 euro - quindi un prezzo analogo! - e che ha molteplici vantaggi tra i quali:

  • Un motore a presa diretta;
  • Un corpo macchina interamente in metallo;
  • Un’ottima stabilità;
  • e tante varianti di colore.

Per meglio valutarle, in descrizione trovate i link per comprare le impastatrici Kenwood Chef Classic o le sue rivali al miglior prezzo in assoluto.

 

Ricordiamo infine che oltre la Serie Classic, la linea Chef della Kenwood ha anche:

[Cartello che appare per ogni video]

  • La Serie Premier,
  • La Serie Sense,
  • e La Serie Titanium e le nuovissime uscite della Serie Titanium BIS.

… e che, sempre della Kenwood, esistono le:

  • Serie MultiOne,
  • Prospero,
  • e la già citata kMix,

… che fanno linea a sé.

Per vedere anche queste video recensioni, vi basterà cliccare su questi riquadri o nei link in descrizione.

 

Se il video vi è piaciuto, vi invitiamo a mettere “Mi piace” e a condividerlo sui social.

A presto con nuovi appuntamenti e se avete richieste per nuovi video, scriveteci. Ciao dallo Staff di ImpastatricePlanetaria24.com